14.12.2016

L'emozione ha un nuovo nome: Rodinò

Il 25 Novembre è stato battezzato Rodinò, il nuovo Primitivo in purezza di Conti Zecca. ‘Rodinò’ è una parola che significa ‘rosso’ in griko, dialetto neo-greco parlato nella regione storica della Puglia definita Grecìa Salentina. Il significato del naming è rappresentato nell’etichetta da un mantello rosso, sintetizzato in chiave grafica. Rodinò è personificato da un essere senza tempo, dall’identità misteriosa. Un folletto, uno spirito, una donna?! Chi lo sa…  Sappiamo solo che distribuisce questo nettare inebriante, come si legge sull’etichetta: “Nelle notti salentine i vicoli e le strade risuonavano dei passi di Rodinò. Avvolto in un mantello rosso come il fuoco, portava un vino purissimo, famoso per dolcezza e bontà.” Inoltre, il colore rosso è tradizionalmente associato a sentimenti ed emozioni quali amore, passione, sensualità, energia e sono proprio queste le sensazioni che questo vino vuole donare.

Per il suo nuovo prodotto, Conti Zecca ha scelto il Primitivo, il vitigno pugliese più famoso al di fuori dei confini regionali, apprezzato per la sua naturale dolcezza ed eleganza al naso e in bocca. Rodinò ha già ricevuto degli ottimi riconoscimenti, come i 93 punti assegnati dalla guida di Luca Maroni e la guida Veronelli e i 92 punti assegnati da James Suckling, uno dei critici più autorevoli a livello internazionale.

Rodinò è stato presentato il 25 Novembre presso Torre del Parco a Lecce. Nella magica atmosfera di questa dimora storica, l’Azienda ha presentato le caratteristiche del vino, oltre a illustrare i progressi realizzati in campagna.

La serata è stata arricchita da vari momenti culturali. Arianna Greco, artista di Porto Cesareo, che invece delle tradizionali tecniche utilizza il vino per dipingere, ha svelato ‘Ipse’, la sua opera ispirata da Rodinò e dipinta con il vino stesso. L’opera rappresenta, appunto, Rodinò, raffigurato come un folletto della tradizione popolare pugliese, spesso dispettoso ma anche simpatico e burlone. La suggestiva location di Torre del Parco è stata ‘invasa’ dalle note di Cecilia Costa e Paco Carrieri. In questa commistione di arti non poteva mancare un momento teatrale, con un testo scritto dall’autore sul web e su carta Michele Fiore e interpretato dall’attrice Roberta Paladini, entrambi di Leverano, sede storica dell’Azienda.

Guarda lo spot di Rodinò: https://www.youtube.com/watch?v=bRpBLn4tRyE

Guarda il video del party di presentazione: https://www.youtube.com/watch?v=prn_ECtcakc

23.11.2017

Degustazione James Suckling a Bangkok

In Bangkok for James Suckling event

leggi
23.11.2017

Degustazione James Suckling a Bangkok

A Bangkok per la degustazione di James Suckling

leggi
23.11.2017

Arriva la certificazione ministeriale in materia di sostenibilità

We are one of the first wineries in Puglia achieving the Certification about sustainable quality by the Italian Department of Agriculture

leggi
23.11.2017

Arriva la certificazione ministeriale in materia di sostenibilità

Siamo tra le prime aziende di Puglia ad ottenere la certificazione in materia di sostenibilità dal Ministero delle Politiche Agricole

leggi